11. Mercoledì 30 dicembre 2015 - La strage di Caiazzo 1943

 

La Strage di Caiazzo 13 ottobre 1943.

La caccia ai criminali nazisti nel racconto del pubblico ministero

 

 

Anche nella seconda guerra mondiale il sud della penisola italica ha pagato il prezzo maggiore in termine di vite umane e distruzione del territorio. anche in sicilia dove ci hanno fatto credere che lo sbarco e stato semplice e tranquillo ha lasciato sul terreno centinaia di migliaia di morti. Di stragi dimenticate ce ne sono veramente tante ma grazie all’impegno di molti non lo sono del tutto.

L’articolo seguente di Maria Scerrato, ci fa conoscere la dimenticata strage di Caiazzo del 1943.

 

Leggi l'articolo in allegato

Allegati:
Scarica questo file (Strage_di_Caiazzo_1943.pdf)Strage_di_Caiazzo_1943.pdf[ ]617 kB

9. 24 dicembre 2015 - La Polonia nazionalizza le banche

 

Santo Stefano 2015

Polonia, governo nazionalizza banche e dà bonus alle famiglie: sinistra e banchieri insorgono!

VARSAVIA – Mentre il nuovo governo polacco di Beata Szydlo si accinge a deliberare il reddito di cittadinanza per tutte le famiglie che hanno più di un figlio e mette in cantiere la rinazionalizzazione del settore bancario, i rappresentanti dei partiti di centrosinistra sconfitti nelle elezioni di ottobre scendono in piazza ad urlare la loro rabbia contro il partito di maggioranza “Diritto e Giustizia” di Jaroslaw Kaczynski, “colpevole” di voler riformare a tempo di record la Polonia.

Continua a leggere (clicca sul titolo)

8. 26 dicembre 2015 - La pasta di Gragnano

Santo Stefano 2015

 Sorge dalle ceneri la nostra storia con la pasta di Gragnano.

Oltre alle  bandiere del Regno delle Due Sicilie, che sempre più vengono mostrate nei campi sportivi durante le partite di calcio, numerose sono le iniziative dei produttori che prendono coscienza della nostra gloriosa storia.

Dopo il caffè Borbone, il Pastificio di Gragnano merita la nostra attenzione.

 

 Il 12 luglio del 1845 il re del Regno di NapoliFerdinando II di Borbone, durante un pranzo, concesse ai fabbricanti gragnanesi l'alto privilegio di fornire la corte di tutte le paste lunghe, e così che per tutti, da allora, Gragnano diventò la città dei maccheroni[6].

 

 

 

6. Autismo questo sconosciuto

Sabato, 31 ottobre 2015

 

AUTISMO - Video

 

Rain Man L'Uomo Della Pioggia (1988)   -  Film Completo ITA

 


 

Autismo, che cos'è? Che cosa sappiamo su un disturbo difficile da diagnosticare?

Che cosa sappiamo oggi dell'autismo, un disturbo riconosciuto più di sessant'anni fa e difficile da diagnosticare, perché si presenta con diverse sfumature e gravità, e su cui molto rimane da scoprire.

 

Descrizione dei disturbi dello spettro autistico.

 I Disturbi dello Spettro Autistico sono caratterizzati da una compromissione grave e generalizzata in 2 aree dello sviluppo: quella delle capacità di comunicazione e interazione sociale (Deficit nella comunicazione della reciprocità sociale ed emotiva, nella comunicazione non verbale usata a scopo sociale, nella creazione e mantenimento di legami sociali adeguatamente al livello generale di sviluppo) e quella nell’area degli interessi e delle attività.

 

Autismo: sintomi e primi segni

Siete un genitore, non un medico o uno scienziato, ma, quando si parla di vostro figlio, l’esperto siete voi. Conoscete quel piccolo viso e capite se si illumina quando entrate nella stanza. Conoscete quella voce balbettante, quel gorgoglio, e sarete senz’altro i primi a notare un improvviso silenzio. Conoscete come si comporta vostro figlio quando vede un giocattolo nuovo, incontra un bambino che non conosce, partecipa ad una festa o quando lo portate in un centro commerciale. Sapete cosa lo fa piangere e cosa ridere. E si, il vostro pediatra ha visto centinaia di mal di gola e di otiti, avete visto qualcosa anche voi. Avete visto bambini giocare al parco e li avete osservati litigare tra loro ai pranzi in famiglia. Avete visto bambini piccolini giocare al gioco del cucù e quelli più grandicelli andare all’asilo. E non sareste un genitore se non aveste paragonato vostro figlio a quei bambini, se non aveste notato come lui assomigli o sia diverso da loro. 

 

Aba per tutti, nessuno escluso: così autismo e scuola faranno la pace

 “Gli eroi di vocazione ci sono, ma non è giusto che noi famiglie dobbiamo pregare ogni anno d’incontrarli: l’Aba deve entrare nelle scuole, come percorso formativo obbligatorio per chi si occupa di autismo”.

 

 Tre ragazze autistiche reginette al ballo

Per quattro mesi hanno preso lezioni per imparare a ballare un lento e anche soltanto ad andare in un posto nuovo. Durante questo periodo hanno potuto mettere in pratica le loro capacità sociali preparandosi per l’evento che è stato ospitato in una discoteca della città. Attraverso un duro lavoro con i loro terapisti di fiducia hanno potuto superare paure e in generale le ansie da vita sociale, passo dopo passo, dagli inviti ai vestiti addirittura alla proclamazione del Re e della Regina.

 

Faraone: studenti con autismo esigono eccellenza, via le aule di sostegno!

 

 

 

Allegati:
Scarica questo file (Locandina_corso_Salerno.jpg)Locandina_corso_Salerno.jpg[ ]617 kB

Informazioni aggiuntive